PAOLO SAPORITI IN USCITA A MARZO

“ACINI” – il nuovo album

Con queste parole, tratte dal romanzo inedito del padre del cantautore “Acini d’uva” Paolo Saporiti introduce il suo nuovo lavoro “Acini”:

“Il cortile era a sassi tondi incementati, con il muschio che si infiltrava negli interstizi e poi saliva lungo le crepe del marciapiede attorno alla casa. Su di esso Isidoro mosse i primi passi, spinse la macchinina a pedali donata dal nonno, vide, una notte di luna piena, il viso incantato di Renata, la bambina che viveva negli ultimi locali del pianterreno. Aveva due occhi grandi e una treccia nera e lunga che mai più ricomparvero nel resto della sua vita.

Un’altra notte, priva di luna, rischiarata da poche deboli lampade agli angoli del capannone, Isidoro, indignato con tutti, salì a mangiare da solo sul ballatoio. Quando qualcuno provò a chiamarlo, rispose con un lancio di acini d’uva… “

E la sua personale visione:

“E’ un lavoro pieno di amore, declinato nelle sue varie forme. Stati universali che mai come in questo momento, ritengo giusto e sensato scandagliare come autore di canzoni quarantenne che vive in Italia, paese in costante e irrefrenabile declino. Che cosa rimane oggi davanti ai nostri occhi, se non i nostri sentimenti più profondi, con cui fare i conti nel bene e nel male?”
PAOLO SAPORITI
Chitarrista, cantante e compositore, Paolo Saporiti propone un cantautorato in cui domina l’attenzione per i dettagli e la profondità dei testi.

La sua voce calda, graffiante ed evocativa si interseca perfettamente con gli arpeggi costruiti dalla chitarra baritona acustica,

Alle spalle ha sette album da solista:

– “Don Quibol” (2006, Canebagnato)
– “The Restless Fall” 2006, Canebagnato)
– “Just Let It Happen” (2008, Canebagnato)
– “Alone” (2010, Universal Music, arrangiamenti di Teho Teardo)
– “L’ultimo ricatto” (2012, Orange Home)
– “Paolo Saporiti” (2014, Orange Home)
– “Bisognava dirlo a tuo padre che a fare un figlio con uno schizofrenico avremmo creato tutta questa sofferenza” (2015, Orange Home)

Nel 2015 Paolo Saporiti inizia la sua collaborazione con Giorgio Prette (ex batterista degli Afterhours) e Xabier Iriondo (chitarrista e polistrumentista degli Afterhours). Il loro progetto si chiama TODO MODO (il nome è ispirato al rivoluzionario romanzo di Sciascia e al film di Elio Petri degli anni ’70) ed hanno già all’attivo due album: “Todo Modo” (2015) e “Prega Per Me” (2017), entrambi usciti per l’etichetta GoodFellas con grande riscontro di critica.