PUSSY RIOT + MUMBLE RUMBLE + DJ TRINITY

Pussy Riot è un collettivo punk rock russo, femminista e politicamente impegnato nato a Mosca nel 2011. Il gruppo di attivisti si muove nell’anonimato attraverso performance provocatorie, guerriglie punk rock in luoghi pubblici non autorizzate, continue proteste e ribellioni in favore dello sviluppo della democrazia, in Russia e nel resto del mondo, e opposizioni decise nei confronti di Putin, da loro considerato un dittatore. I video musicali di queste performance sono diventati immediatamente virali e, con la performance all’interno della Cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca nel 2012, sono diventate un vero fenomeno mediatico a livello mondiale. Nello stesso anno tre membri del gruppo furono arrestati per tali attività: il giudizio e la sentenza attirarono l’attenzione e la critica dell’opinione pubblica del mondo occidentale, tanto che gruppi umanitari, quali Amnesty International, si batterono per primi in difesa.

Un susseguirsi di eventi che ha portato i membri del collettivo a non arrestare la propria lotta e a inserirsi nel tessuto sociale il più possibile, alle Olimpiadi invernali di Sochi, attraverso nuovi video, giochi e progetti musicali e teatrali, fino all’invasione di campo nella finale degli ultimi Mondiali di calcio giocata a Mosca.

È arrivato finalmente il momento anche in Italia per accogliere le Pussy Riot e ascoltarle urlare a squarciagola le loro idee.

Il “Riot Day” si completa con due ospiti “local” d’eccezione: le bolognesi Mumble Rumble  e la regina dell’electroclash romagnolo Dj Trinity.