UNA MOSTRA CONFUSA

La mostra personale di Kiki Skipi inaugurerà presso gli spazi di Hobo Tattoo Gallery sabato 11 maggio dalle ore 18:30 alle 22:00.

Tutti i lavori esposti sono pezzi unici realizzati dal 2015 ad oggi, una popolazione di donne piene di sé, insicure, bambine; alcune di loro non sono mai uscite allo scoperto e lo faranno per la prima volta affrontando tutte le altre, faccia a faccia con la pluralità di se stesse. Oltre a questo straordinario incontro sarà possibile vedere anche una selezione di stampe acquistabili. Inoltre, per l’occasione sarà inaugurato il murale realizzato sugli interni di Hobo seguito da aperitivo e djset.

La mostra sarà visitabile fino al 25 maggio dal martedì al sabato dalle 11:00 alle 20:00.

KIKI SKIPI

 

Dopo aver preso il diploma al liceo socio-psicopedagogico di Oristano e una parentesi di tre anni a Milano, Kiki torna in Sardegna per iscriversi all’Accademia di Belle arti di Sassari dove si accorge.

che il disegno, la pittura e l’illustrazione le permettono di tirar fuori le sue mutevoli personalità. Dallo studio dell’autoritratto tante piccole e grandi donnine prendono vita propria, avvolte sono infantili altre volte più mature e riservate, ma tutte senza volto per dare una lettura più profonda e permette a chi osserva di immedesimarsi nell’immaginario rappresentato.

Il popolo femminile di Kiki vive su carta e sui muri di varie città italiane: da Macomer a Trieste, da Bologna a Napoli, passando per Marzabotto dove ha dipinto e supporta “Pennelli Ribelli”.

Oggi Kiki lavora e vive a Bologna.