LA BADANTE: “Superficiale”

Dopo l’esordio di appena un anno fa con l’album “L’Amore è un algoritmo borghese” – che ha superato il milione di streaming e in Spagna ha raggiunto il 4° posto iTunes tra gli album più venduti) il collettivo musicale LA BADANTE debutta col primo singolo inedito, dal titolo “SUPERFICIALE”, fuori dal 17 maggio in radio e su tutte le piattaforme digitali per INRI.

Un testo che resta in testa e che da sfogo da urlare si trasforma in inno al “trionfo occidentale”, quello che ci vede “sfoggiare zelo e compiacimento erudito”. E che ci porta sulle note all’ammissione generale di colpa: in fondo, lo siamo tutti un po’ superficiali.

L’uscita del singolo è accompagnata da un video che come in un ping-pong di commenti e risposte spalmate (e spammate) su tutti i mezzi digitali, rilancia il linguaggio dell’indignazione a colpi di GIF . Del resto, “non c’è una ragione per la quale io non dica sempre quello che penso: antivaccinista per di più terrapiattista, io sono questo, sono così: superficiale.”

Il collettivo “La Badante” continua a essere entusiasta del proprio anonimato e a tutelarlo, sicuro che in un futuro prossimo ognuno potrà ambire a 15 minuti dello stesso.

Con l’album d’esordio “L’Amore è un algoritmo borghese”, La Badante aveva tradotto in italiano e reinterpretato i pezzi del fenomeno mainstream spagnolo Fangoria, costruendo un album dal mood retro, in chiave contemporanea.

Con “Superficiale”, porta il suo sguardo ironico e dissacrante nel contesto attuale, ma senza rinunciare a riferimenti musicali solidamente pop.