“IL FILM DEL CONCERTO” DI ANDREA LASZLO DE SIMONE IN RESIDENZA A TRIENNALE MILANO

La musica dal vivo spenta, i festival rinviati e cancellati, i teatri ed i musei chiusi: di fronte alla cancellazione della cultura, l’immensità diviene l’unico contesto possibile dove poter creare forme musicali inedite e spazi di condivisione possibili.

 

È con questo spirito che Triennale Milano e MI AMI Festival e hanno unito risorse e spazi per accendere “Il Film del Concerto” di Andrea Laszlo De Simone, accompagnato da quella che ha ribattezzato come “Immensità Orchestra”, composta da 11 elementi – sezione ritmica, fiati, archi, chitarre, tastiere e cori.

 

Per la prima volta in Italia un musicista occupa diversi spazi di Triennale Milano in quella che è a tutti gli effetti una vera e propria residenza, da cui verrà tratto “Il Film del Concerto” con la regia di Fabrizio Borelli – già al lavoro con Ettore Scola, Andrei Tarkovskij, Luigi Comencini ed Ermanno Olmi e impegnato a lungo per le reti RAI in ambito televisivo – e la produzione di Borotalco.tv.

 

“L’idea di un concerto in diretta streaming non mi ha mai entusiasmato. La mancanza del pubblico in sala, il rischio di problematiche tecniche nella trasmissione della diretta, le modalità e condizioni che spesso a mio avviso non garantiscono agli spettatori la possibilità di godere davvero dello spettacolo. Questo non è un tentativo di replicare le emozioni di un live, ma un vero e proprio “Film del concerto”. Andrea Laszlo De Simone

 

“Il Film del Concerto” è una produzione MI AMI con Triennale Milano, in collaborazione con DNA concertiThe Goodness Factory e 42 Records.

L’illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone.