BEATRICE ANTOLINI “Il Grande minimo solare”

“ Il Grande minimo solare ” – disponibile su tutti gli store digitali per La Tempesta Dischi – è il singolo che segna il ritorno sulle scene di Beatrice Antolini , a tre anni di distanza dal suo ultimo brano “IMTHEPILOT” (Lullabit, 2019) ea quattro dalla discoteca “L’AB” (La Tempesta, 2018).

L’indifferenza è peggiore dell’odio e in quest’epoca arriva a livelli intollerabili. Ne è metafora il testo della canzone che allude alla teoria scientifica-astronomica (in linea con l’opposizione fra scienza e humanitas su cui rifletteva “L’AB”) secondo cui ogni 11 anni il sole compie un ciclo che giunge a un minimo della Con conseguente produzione delle temperature sulla terra e la possibile creazione di piccole ere glaciali. Ecco, l’era glaciale è un riflesso della pavidità dei cuori, dell’indifferenza, dell’ignavia dei nostri giorni. Siamo distratti: l’uomo si dimentica di sé, della sua verità interiore, dell’apertura del suo cuore e smette così di conoscere anche le proprie responsabilità. L’indifferenza è dunque figlia dell’oblio di sé, dell’assenza della nostra consapevolezza di ciò che siamo; essa miete vittime, distrugge l’amore nel fantasma, le amicizie nell’amore, l’interesse per ciò che ci circonda nel gelo delle emozioni; nasce nel momento in cui viene meno la presenza, dove non c’è cuore, e si mostra spaventosa col volto di una fredda era glaciale.