IN USCITA IL PRIMO ALBUM DEI LAMECCA: RAGAZZINA.

Undici tracce dal forte impatto emotivo, un viaggio introspettivo tra stati d’animo intensi e chitarre distorte, tra crescita e fragilità.

Ogni canzone è un episodio diverso dal precedente, con suggestioni sonore che arrivano dall’emo, dal post rock, dall’indie rock e dal punk e testi costantemente in bilico tra flashback e presente, tra speranze e disillusione, tra sfoghi vibranti e ricerca interiore.

«Ragazzina, stai attenta» sono le prime parole d’affetto e disincanto pronunciate in “Ginger”, il singolo d’esordio della band: sono l’incipit di un percorso che affronta il tema della maturazione fisica e psicologica verso la consapevolezza di sé, con tutto ciò che di positivo e negativo questa comporta.

Oltre che da “Ginger”, uscito ad ottobre 2021, il disco è stato anticipato dai singoli “Cactus” e “Melissa”: quest’ultimo ha visto la partecipazione di Ciani, voce e chitarra de I Botanici. Tre brani che introducono l’ascoltatore nel mondo sonoro ed estetico della band e che sintetizzano un ideale percorso dall’adolescenza all’età adulta, fino alla presa di coscienza della maturità.

L’artwork del disco, ad opera del bassista Alfonso Cheng Palumbo, ha come protagonista una Venere di Botticelli fuori dal suo contesto, a simboleggiare il rifiuto di tutto ciò che ha sempre rappresentato – l’ideale di bellezza pura ed esteriore – per poter vivere la propria vita alla ricerca di una nuova idea di bellezza, sincera e libera da canoni e regole.
LAMECCA – BIOGRAFIA

LAMECCA è il luogo in cui si incontrano le intenzioni e le influenze musicali di Rossella, Alfonso P., Alfonso R. e Gianluca. Quattro percorsi che trovano il loro punto d’incontro in canzoni dal forte impatto emozionale e senza regole, in cui l’attitudine punk si mescola alla vena più introspettiva del post rock e dell’emo. Un ruvido tappeto ritmico, unito a chitarre affilate ma che sanno anche rendersi melodiche, fa da supporto all’irruenza emotiva della voce di Rossella.
Nata nell’estate del 2019, in un agosto privo di vacanze nella provincia stagnante di Salerno, LAMECCA si evolve da luogo di raccolta a punto di partenza, senza timore e senza meta.
Nella primavera del 2021 Vincenzo si unisce al progetto per arricchire il sound con una seconda chitarra, un mattone in più per costruire sul palco un muro di suono autentico e passionale.