HACK Via Lattea

Scritto da il 19 Dicembre 2021

“Via Lattea” è il nuovo brano di HACK.

Un omaggio grato e commosso a Franco Battiato, al suo estro, alla sua visionarietà. Un’interpretazione di “Via Lattea” che cerca, al contempo, di mantenere fedeltà e aderenza alla versione originale e di reinventarla attraverso le sensibilità musicali di HACK. L’introduzione è costruita su un intreccio di pad eterei, che sembrano provenire da lontano, come un’eco di un mondo distante, sostenuti da pulsazioni ritmiche incostanti e rarefatte. Progressivamente le dinamiche si fanno più sostenute e centrali nell’arrangiamento, come a rappresentare la propulsione crescente per prepararsi al viaggio interstellare che Battiato immagina. L’utilizzo dei synth e della voce crea continue aperture e chiusure, spazi allargati e slanci verso l’infinito, e momenti di intima e terrena contemplazione, in consonanza con i contenuti testuali.

HACK è un progetto caratterizzato dall’unione di intenzioni espressive, processi ideativi e sperimentazioni creative di diversa origine e derivazione, che si intersecano per immaginare forme nuove di scrittura e composizione. L’elettronica avvolge le Parole e le Parole spalancano il Suono, evocando Visioni. Fuori dal Tempo, fuori dallo Spazio. Perché il Sogno è sempre Inattuale. Il brano anticipa l’uscita di “Inaktuell”, il primo EP del trio romano.              
HACK – BIOGRAFIA

HACK è il progetto di Denise Fagiolo, Cristiana Della Vecchia e Giulio Maresca.

Denise Fagiolo è cantante, autrice e sghemba compositrice. Col progetto “La Distanza della Luna” ha realizzato un EP autoprodotto nel 2011 e un album nel 2015 prodotto da Musicraiser e Bassa Fedeltà, anticipato dal singolo “L’Acrobata” prodotto da Paolo Benvegnù. Il disco ha ottenuto una buona accoglienza da parte della stampa specializzata. Con La Distanza della Luna si è esibita nei club delle principali città italiane, ha partecipato a festival di rilievo nazionale (Villa Ada Incontra il Mondo, L-Elektrica, Mengo Music Fest, Premio Buscaglione) e suonato in apertura ad artisti italiani e internazionali (Chrysta Bell, prodotta da David Lynch). Due brani del disco sono stati inseriti nella colonna sonora del film documentario “Space Metropoliz” (di G. De Finis, ex direttore del MACRO di Roma e attuale direttore del MAAM e del Museo delle Periferie), presentato e premiato in numerosi festival.

Cristiana Della Vecchia è una produttrice, tastierista/pianista e compositrice. Ha partecipato alla realizzazione del primo disco dei Viito e all’allestimento dei due tour che lo hanno seguito. Negli ultimi mesi si sta occupando della produzione di Carrese, Lu, Alice Paba e fa parte del collettivo Discrice. Ha partecipato al tour Diari Aperti in opening act di Elisa come pianista di Michael Leonardi, i tour dei Viito, Silvia Salemi, Giovanni Truppi, Selam Yemani, La Distanza della Luna, Barbara Eramo e diversi altri artisti.

Giulio Maresca è un produttore, dj, sound designer membro fondatore del collettivo Ipologica. Esplora da sempre varie declinazioni della musica elettronica con un particolare interesse nei confronti della musica techno. Come live performer ha suonato in festival come Dissonanze, Wired Next Festival, Live Cinema Festival, Bright Festival per citarne alcuni. In studio porta avanti il suo progetto solista e collabora con artisti nazionali e internazionali, tra le sue ultime produzioni il disco “Apollo 11 Reloaded” insieme a Martux M, uscito su etichetta Auditorium Parco della Musica in cui ha collaborato anche il maestro Danilo Rea.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background